Piano provinciale dei trasporti: al via le osservazioni

TERAMO – Piano provinciale dei Trasporti: sarà avviata lunedì 31 marzo l’ultima fase di ascolto con i Comuni e gli altri portatori di interessi (Comuni, scuole, Asl, Camera di Commercio, Comunità Montane, associazioni sindacali e di categoria, società di gestione, corpi di polizia), per acquisire le osservazioni al Piano  arrivato alla fase della progettazione finale. L’incontro, annuncia una nota dell’ufficio stampa della Provincia di Teramo, è stato convocato alle 15.30, nella Sala Polifunzionale, per far conoscere a tutti i soggetti interessati gli indirizzi strategici e le scelte specifiche. Le proposte elaborate dai tecnici puntano alla razionalizzazione dell’attuale sistema e all’abbattimento dei costi; al recupero dei chilometraggi ottimizzando e potenziando le corse; al servizio urbano nei Comuni attualmente sprovvisti come Atri, Martinsicuro e Roseto; al prolungamento ferroviario nel capoluogo. L’attuale assetto di collegamento del territorio, inoltre, sarà riorganizzato attraverso la costruzione di piattaforme di scambio in programmazione con il Piano Regionale dei Trasporti, in modo che si realizzi il collegamento tra gomma e ferro, e che si potenzi il trasporto metropolitano su ferro. Il percorso con i Comuni e gli altri portatori di interessi dovrà concludersi entro due mesi, perché nel secondo semestre dell’anno si cominceranno a compiere i primi atti amministrativi per avviare le gare e procedere agli affidamenti nei mesi successivi. Il nuovo Piano, che confluirà nel Piano regionale dei Trasporti insieme con gli altri Piani elaborati dalle altre province abruzzesi, dovrebbe entrare in vigore tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009.

Leave a Comment