Una nuova stagione di sviluppo per Giulianova

GIULIANOVA – Una nuova stagione di sviluppo per Giulianova. E’ quanto auspica l’associazione Impronte in una nota. Si deve scegliere, per Impronte: "Giulianova città del turismo? Giulianova dei servizi alle imprese? Giulianova crocevia e punto di snodo tra l’Asse Tirreno-Adriatico ed il Corridoio Adriatico e ponte verso i Balcani? Giulianova integrata verso l’interno, oltre Teramo, a formare un’unica area metropolitana appetibile per insediamenti produttivi e servizi, e/o Giulianova baricentro della Costa Teramana o nulla di tutto questo"? Il limite più evidente dell’azione dell’ex Sindaco Ruffini e della sua maggioranza è stato proprio quello di non essersi confrontato con questi temi, per l’associazione giuliese. "Siamo contrari alla politica spicciola del “mò vediamo” o del “si può fare” o del “fare purché si faccia”, tutta giocata sul clientelismo e sugli interessi di pochi e dei più forti a discapito di quelli più generali di tutta la Città" sostiene Impronte. "Reclamiamo a gran voce, per il bene di Giulianova, una nuova stagione politica – dice la nota dell’associazione – in cui a prevalere sulle appartenenze (sovente vuote e di facciata) sia la sostanza delle cose. Quale sostanza se non una classe dirigente seria e capace ed un progetto di sviluppo sostenibile per Giulianova Futura? Per questo diciamo sì a quelle forze intenzionate seriamente a lavorare con questo spirito e andando nell’unica direzione possibile: il bene di Giulianova".

Leave a Comment