Riprendono le attività del Centro sociale di educazione permanente del Comune

TERAMO – Lunedì prossimo riprendono le attività del Centro sociale di Educazione Permanente del Comune di Teramo (Csep), che ha sede in via Tevere. La storia del centro di educazione parte dal  1980, anno in cui il Comune di Teramo, decise di farsi carico dell’onere di continuare e sostenere la gestione del Centro Sociale di Educazione Permanente, istituito dal Provveditorato agli Studi, con l’intenzione di saldare la politica scolastica con la politica culturale per il tempo libero, auspicata e sollecitata da organismi nazionali e internazionali.    
Da allora il Csep. ha cercato di offrire ai cittadini spazi organizzati e funzionali allo svolgimento di attività ricreative e formative, articolate in laboratori di ceramica, attività artistiche, ricamo, taglio e cucito, e un centro di lettura, con la guida di appositi educatori.
Dal dicembre 2008 i due dipendenti assegnati al centro sociale di educazione permanente sono andati in pensione e non è stato possibile procedere alla loro sostituzione per impossibilità di reperire tra i dipendenti in servizio, unità impiegabili con le professionalità necessarie.
In seguito però alle numerose richieste giunte dai cittadini per la riattivazione  l’amministrazione comunale ha inteso procedere alla riapertura presso la sede di Via Tevere. Per realizzare l’obiettivo è stata raggiunta una intesa con la cooperativa Musa, che opera nel Museo Archeologico, la quale metterà a disposizione del Csep personale munito di qualifica di “maestro d’arte” per la gestione dei laboratori artistici.
     “La riapertura del Centro permette agli utenti dei laboratori di incontrarsi e confrontarsi, di esprimersi, sperimentare e misurare le proprie potenzialità espressive e creative –ha dichiarato il sindaco, Maurizio Brucchi – ma la ripresa delle attività consente anche una positiva esperienza di integrazione di giovani, anziani, disoccupati, che attraverso le attività dei laboratori rafforzano e consolidano l’identità personale”.

Leave a Comment