Squadra senza documenti, l’arbitro posticipa l’inizio di 25 minuti

TERAMO – Lo Sporting Scalo al momento della presentazione della propria distinta si è accorta, al comunale di Mosciano, che non aveva dietro i documenti di tutti i calciatori che vanno allegati alla distinta stessa. I dirigenti hanno allertato il direttore della gara il quale, come da regolamento, ha comunciato che avrebbe atteso i canonici 45 minuti. Da Chieti è partita una staffetta che, rintracciati i documenti, li ha consegnati in tempo all’arbitro in attesa a Mosciano. La gara, poi vinta dai moscianesi, ha avuto inizio con 25 minuti di ritardo.

Leave a Comment