Castiglione in Cina rilancia il "made in Abruzzo"

TERAMO – È iniziata con un incontro ufficiale con l’ambasciatore italiano in Cina, Riccardo Sessa, la visita a Pechino del vice presidente della Regione, Alfredo Castiglione. Nel corso del vertice con il capo della diplomazia italiana in Cina si è fatto il punto della situazione sulle opportunità economiche connesse dalla cooperazione ed agli scambi commerciali tra i due Paesi. Per Castiglione "questo viaggio in Cina ha la finalità di fornire una cornice isituzionale alla presenza, in uno dei mercati più importanti a livello mondiale, di aziende abruzzesi che fanno dell’eccellenza e del Made in Italy il loro punto di forza". Domani il vice presidente della Regione, parteciperà ad un importante convegno al fianco del consorzio di imprese abruzzesi Get-Export, presieduto da Francesco Palandrani. Una realtà produttiva in grande crescita che, anche in occasione del recente G8 dell’Aquila, ha tenuto alto il vessillo della produzione artigianale abruzzese di qualità. Dopodomani, mercoledì 26, è, invece, in programma una visita al colosso mondiale delle telecomunicazioni ZTE". Alla Zte – afferma Castiglione – l’Abruzzo e L’Aquila, in particolare, devono essere già grati per l’impegno profuso, al fianco della Telecom, subito dopo il sisma per la messa a punto della rete a banda larga. Tuttavia, trattandosi di una realtà dal fatturato di circa 6,6 miliardi di dollari nel solo 2009 – ha spiegato Castiglione – dovremo tenere la ZTE in grande considerazione per spingerla ad investire anche nel nostro territorio".

Leave a Comment