Le donne dell'Udc sostengono la doppia preferenza di genere

TERAMO – Le donne dell’Udc scendono in campo a sostegno della legge regionale per la doppia preferenza di genere. L’argomento sarà al centro dell’incontro in programma per giovedì a Giulianova Paese, nella sala Buozzi (ore 16:30), al quale prenderanno parte, oltre ai più importanti esponenti dell’Udc regionale e nazionale (da Armando Diosini, Commissario Udc regionale, all’’onorevole Rodolfo De Laurentiis, consigliere di amministrazione della Rai, ad Antonio Menna, capogruppo regionale, Alfonso Di Sabatino Martina, vicesindaco di Teramo e segretario provinciale di Teramo, Marisa Fagà, responsabile nazionale delle Pari Opportunità Udc e della viceNicoletta Barbato, Silvia Noè, presidente Gruppo Udc Regione Emilia Romagna, Aurelio Tracanna, capogruppo Provincia di Teramo) anche il Presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, le consigliere regionali Federica Chiavaroli (Pdl) e Marinella Scocco (Pd), il segretario Udc di Giulianova, Pierangelo Guidobaldi, l’assessore comunale di Giulianova, Nausicaa Cameli, il presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo, Desiree Del Giovine. Il dibattito affronterà il nodo del sistema elettorale che consente all’elettore di poter esprimere una sola preferenza (come nell’attuale legge) oppure, se lo desidera, due scegliendo fra i candidati di genere diverso della stessa lista, ossia un uomo e una donna. «Un meccanismo – si legge nella nota dell’Udc a firma della responsabile del Dipartimento Pari opportunità dell’Udc alla Provincia di Teramo, Marilena Andreani – adottato con successo per la prima volta in Italia dalla Regione Campania nel 2009 e che ha portato ad aumentare il numero di donne elette in Consiglio Regionale portando la rappresentanza femminile al 20%». La tavola rotonda sarà moderata da Enrico Robuffo.

Leave a Comment