Rapina stile 'Arancia meccanica' in una villa a L'Aquila

TERAMO – Rapina in villa ieri sera nella frazione aquilana di Monticchio. Quattro malviventi, intorno alle 21, si sono introdotti forzando una piccola finestra laterale nella casa di un funzionario comunale. In stile ‘Arancia meccanica’ hanno immobilizzato la moglie e due figli e hanno riempito di botte l’uomo per farsi dire dove fosse la cassaforte che però nella villa non c’è. Dopo un quarto d’ora di terrore i banditi si sono ‘accontentati’ di portare via un Rolex, un bracciale d’oro e soldi da un portafoglio. A dare l’allarme è stata proprio la donna visto che il marito aveva perso conoscenza. L’uomo è stato ricoverato all’ospedale dell’Aquila San Salvatore ma le sue condizioni non destano preoccupazioni. Sotto choc tutta la famiglia. A indagare la Squadra mobile. Dei quattro banditi non ci sono tracce: sarebbero scappati a piedi approfittando del buio della zona e raggiungendo un’auto che li aspettava in un luogo vicino.

Leave a Comment