Folla per la storica processione della Desolata. E stasera c'è quella del Cristo Morto

TERAMO – Le Confraternite dei Cinturati e della Santissima Annunziata sono le protagoniste dei riti pasquali del venerdì. La prima, come tradizione vuole ormai da secoli in città, ha organizzato questa mattina la solenne processione penitenziale della Madonna Desolata. Anche stavolta, centinaia e centinaia di fedeli non hanno voluto mancare alla suggestiva e toccante processione che dalle 4 si è snodata lungo il percorso che ha toccato 8 chiese cittadine del centro storico, partendo dalla Cattedrale e tornandovi per la celebrazione successiva della liturgia delle ore. Il corteo penitenziale ha attraversato il centro storico, passando attraverso la chiesa del Cuore Immacolato di piazza Garibaldi e poi verso San Domenico a Porta Romana e allo Spirito Santo, Madonna del Carmine, Madonna delle Grazie, Sant’Antonio e poi Santissima Annunziata. Il vescovo della diocesi di Teramo e Atri, Michele Seccia, guiderà anche la processione del Cristo morto del pomeriggio di oggi, dalle 18.30: il corteo, organizzato dalla Confraternita dell’Annunziata partirà dalla piccola chiesa di via Nicola Palma per tornarvi poco dopo le 21. Il percorso sarà il seguente: piazza Orsini, piazza Martiri, via Capuani, via Cerulli, corso San Giorgio, piazza Cellini, via Delfico, piazza Martiri, via Veneto, via Paladini, via Carlo Forti, via Trento e Trieste, salita Mazzaclocchi, corso Porta Romana, largo Proconsole, via Vincenzo Irelli, via Stazio, via Savini, Porta Madonna, corso de Michetti, largo Melatini, via Torre Bruciata, via Getulio, via Nicola Palma.  

Leave a Comment