E’ morto il pilota dell’ultraleggero precipitato, sempre gravissime le condizioni del passeggero

Il 50enne Peter Friedrich è spirato in serata all’ospedale di Pescara. C’è l’indagine del pm Giovagnoni

TERAMO – Non ce l’ha fatta il pilota dell’ultraleggero precipitato ieri nei pressi dell’aviosuperficie Val Vibrata di Corropoli. Peter Friedrich, 50 anni, è morto all’ospedale di Pescara dove era stato trasportato in eliambulanza per un gravissimo politrauma.

Restano invece sempre molto gravi le condizioni del passeggero A.W.K. di 57 anni, ricoverato all’ospedale Mazzini di Teramo. Secondo il racconto di un testimone, anche lui tedesco e amico della vittima, il velivolo avrebbe affrontato la virata per l’atterraggio a velocità troppo bassa. Sarà comunque l’inchiesta aperta dai carabinieri della compagnia di Alba Adriatica e coordinata dal pubblico ministero Stefano Giovagnoni, ad appurare con esattezza la causa della trageedia.

Leave a Comment