Federbim, il presidente teramano Di Nicola entra nella giunta esecutiva

E’ stato eletto nel corso dell’assemblea della Federazione nazionale dei consorzi che si è svolta a Saluzzo

TERAMO – Nel corso dell’Assemblea nazionale della Federazione nazionale dei consorzi Bim (Federbim), in corso a Saluzzo, in provincia di Cuneo, il presidente del BIM di Teramo, Marco Di Nicola, è stato eletto componente della Giunta Esecutiva della Federazione. E’ stata approvata, infatti, all’unanimità dall’Assemblea dei Consorzi Bim italiani la proposta avanzata dal presidente del BIM Tronto, Luigi Contisciani, di sostituire il decaduto presidente del Bim Nera-Velino assicurando un’equa rappresentanza territoriale dell’Appennino Centrale con l’ingresso nel direttivo del Bim Vomano-Tordino di Teramo:

E’ un grande orgoglio entrare a far parte del direttivo Federbim – dichiara il presidente Marco Di Nicola – e ringrazio per la fiducia accordatami tutta l’Assemblea dei Consorzi BIM, i componenti del Consiglio Direttivo e, in particolare,  il Presidente Federbim, l’ingegner Gianfranco Pederzolli, con il quale abbiamo trascorso una proficua due-giorni a Saluzzo impegnati in un costruttivo confronto sulle opportunità delle Comunità energetiche e delle strategie europee in tema energetico per lo sviluppo dei territori montani. Il recupero di un ruolo centrale del Bim Teramo nella giunta esecutiva Federbim rappresenta un importante riconoscimento per tutto il comprensorio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano Vomano-Tordino, che costituisce una delle realtà più significative dell’Appennino Centrale. Sarà l’avvio di un proficuo percorso di interlocuzione istituzionale, anche con il Governo centrale, sui temi che ci stanno più a cuore: la valorizzazione delle aree interne, delle risorse idriche, l’incremento della produzione energetica da fonti rinnovabili locali, in particolare attraverso impianti e microimpianti idroelettrici, la partecipazione a comunità energetiche con l’aggregazione di piccole e medie imprese locali ed enti territoriali e tanti altri temi, che rappresentano le sfide del prossimo futuro”.

Leave a Comment