Chiedono il rispetto di procedure e legalità 

TERAMO 'Visto l'accaduto in data odierna, del distacco del controsoffitto, con rovinosa caduta a terra di materiali che hanno prodotto lesioni a persone nel negozio “Borgo Tessile”, sito all'interno del nuovo Centro Commerciale “Gran Sasso” di Piano D'Accio, inaugurato alle ore 18. 00 del 22/11/2007 u. s. , si chiede di verificare, a tutela della incolumità degli operatori commerciali, dei dipendenti nonché di tutti i visitatori interessati, alle SS. VV. illustrissime, se siano state correttamente rispettate tutte le norme e le procedure in vigore, obbligatorie in materia di agibilità e sicurezza, supportate da rispettiva documentazione sia per il commercio che per il pubblico spettacolo. Tale richiesta è motivata dal fatto che, come si è potuto constatare dalle reti televisive, i lavori di sistemazione e di arredo della struttura coincidevano con l'inizio della inaugurazione e addirittura da notizie di stampa, continuavano anche durante la notte ad inaugurazione avvenuta. Siccome, per esperienza, dal momento della conclusione dei lavori strutturali al rilascio dei nulla osta per l'esercizio delle attività, è sempre trascorso del tempo materiale e burocratico affinché tutto risultasse in regola, visto l'accaduto, ci vengono seri dubbi sulla correttezza delle procedure eseguite nonché sul rispetto della legalità. Si fa riferimento a fatti accaduti nel recente passato, sul territorio del Comune di Teramo, per manifestazioni pubbliche che si realizzavano all'aperto, dove addirittura veniva richiesta agli organizzatori, documentazione legata a misure di prevenzione incendi (sedie ignifughe) nel momento in cui si stavano scatenando temporali. Considerata la frequentazione di massa prevedibile nel prossimo futuro che affollerà il Centro Commerciale “Gran Sasso”, con l'imminente arrivo delle festività natalizie, si chiede di verificare quanto sopra soprattutto con particolare attenzione al rispetto delle norme di prevenzione incendi'.

Leave a Comment