Il Carnevale dell’Aquila in onda in Oceania

L’AQUILA – Un ampio servizio radiofonico sul Carnevale all’Aquila, il più breve del mondo, andrà prossimamente in onda in Australia sul programma in lingua italiana della SBS, rete nazionale che trasmette in oltre trenta lingue in tutto il continente oceanico. La trasmissione, a firma della giornalista Magica Fossati, darà risalto alla singolarità del Carnevale all’Aquila, il più corto in assoluto perché inizia sempre il 3 febbraio, giorno successivo alla Candelora. Quest’anno, poi, è stato di soli tre giorni. Il 2 febbraio 1703, appunto il giorno della Candelora, L’Aquila fu colpita da un terribile terremoto che fece quasi seimila vittime in città e nell’immediato circondario, gran parte delle quali rimaste sotto le macerie all’interno delle chiese dove si tenevano le celebrazioni della festività. Da quella sciagura di 305 anni fa la città seppe risorgere, ma i segni di quella tragedia L’Aquila li porta ancora, nel carattere della gente e nei simboli civici. Il bianco e il rosso, gli antichi colori comunali, infatti furono cambiati negli attuali nero e verde, in segno di lutto e di speranza. La giornalista della SBS, Magica Fossati, al suo servizio aggiungerà un’intervista con Errico Centofanti che sul terremoto del 1703 ha scritto un libro, “La Festa crudele”, pubblicato nel 2003, nel terzo centenario di quella tragedia. Ad incuriosire la radio australiana sul Carnevale più breve al mondo è stato un articolo di Goffredo Palmerini sull’argomento, inviato alle radio con programmi in italiano più seguite dai nostri connazionali ed alla stampa italiana all’estero. Palmerini, componente del Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo, da alcuni anni scrive sulle testate italiane all’estero, ma da qualche tempo collabora anche con diversi network radiofonici che trasmettono programmi nella nostra lingua in Canada, Cile, Venezuela ed appunto in Australia. SBS, la radio più seguita dalla numerosa comunità italiana in Australia, spesso ha ripreso notizie e curiosità dagli articoli inviati da Goffredo Palmerini. Il programma in questione andrà in onda nei prossimi giorni e sarà anche disponibile on line per qualche tempo sul sito del network (www.radio.sbs.com.au).

Leave a Comment