Ticket alle poste e medicine a casa

TERAMO – L’Abruzzo pioniere in Italia per la sburocratizzazione dei servizi al cittadino. Dopo gli accordi di massima intercorsi tra la Regione Abruzzo e Poste italiane, la Asl di Teramo ha partecipato a una riunione con gli uffici regionali competenti e in sostanza ha manifestato disponibilità ad aderirre all’iniziativa. Nella stessa riunione sono stati definiti i criteri che consentiranno agli utenti di pagare i ticket agli sportelli postali, di ricevere i referti a casa ma anche di avere un sistema integrato della logistica del farmaco. Sostanzialmente si tratta di attivare un unico magazzino del farmaco, che potrà essere spedito a domicilio tramite il servizio postale con notevole risparmio in termini di costi e impegno per il paziente. Agevolazioni dunque che consentiranno, ad esempio, ad un paziente che vuole effettuare un esame a Pordenone, di pagare il ticket a Teramo. Per il momento le regioni pilota di questo progetto sono l’Abruzzo e la Calabria, circa i tempi sono invece ancora in corso una serie di incontri per definire le modalità operative dei servizi da attivare. Si è in attesa che la Regione Abruzzo tramite una delibera di giunta definisca le modalità operative della stessa convenzione.

Leave a Comment