Crediti, congelata la trattativa alla TeAm. Il Comune accelera sull’acquisto

Il privato ha frenato sull’accordo. Adesso l’obiettivo è trasformarla in house. Il sindaco: “Tempi strettissimi” TERAMO – E’ ‘congelata’ la trattativa tra il Comune di Teramo e la Teramo Ambiente (in sostanza la parte privata rappresentata dalla Comir srl di Stefano Gavioli), sul pagamento dei crediti vantati dalla municipalizzata, sommatisi nel corso degli anni e mai saldati dalle passate amministrazioni. La proposta transattiva concordata con l’ex amministratore delegato Stefano Prandin non ha più valore dopo la sua defenestrazione e soprattutto la richiesta del nuovo Ad (lo stesso Gavioli) di un…

Continua a leggere

D’Alberto a Cozzi: “Stiamo salvando la TeAm dai vostri disastri”

Il sindaco replica alle opposizioni: “Voglio tranquillizzare il personale” TERAMO – “Che i rappresentanti delle vecchia amministrazione facciano domande sulla TeAm fa sorridere. Dovrebbero chiedere scusa per il disastro che è successo e mettersi a disposizione per risolvere un problema che viene da lontano, come il contratto che non c’è: stiamo cercando di salvarla, con potenzialità interne che vanno aiutate e che mi sento di rassicurare perchè stiamo cercando di riportarla in una situazione di tranquillità e anche di solidità”. Risponde così il sindaco D’Alberto a Cozzi e all’opposizione che…

Continua a leggere

TeAm: per l’opposizione D’Alberto è sotto scacco del socio privato

Cozzi (Forza Italia): “Se avesse partecipato all’asta adesso non pagherebbe il debito milionario” TERAMO – “Il Comune decise di non partecipare all’asta per acquisire le quote private della Teramo Ambiente e fece male perché in quel momento avrebbe potuto anche azzerare il debito, diventando proprietario per intero del capitale sociale. Lo vuole fare oggi che si trova sotto scacco del socio privato?”. E’ attraverso l’intervento in question time del consigliere di Forza Italia, Mario Cozzi, che l’opposizione fa sentire la sua voce sull’ipotesi delineata dal sindaco di voler acquisire il…

Continua a leggere

TeAm, adesso il socio privato vuole il pagamento dei debiti del Comune

Arriva con ritardo ma era prevista la ‘mossa’ di Gavioli della Comir. Il sindaco minimizza TERAMO – E’ un problema ereditato dal passato sì, ma averlo trascinato fino ad oggi senza mai affrontarlo ‘di petto’ e per di più quando c’era una curatela giudiziaria e non un socio privato come oggi, ha soltanto rinviato l’esplosione del bubbone: adesso la Comir srl, nuovo socio del Comune nella Teramo Ambiente, pretende il pagamento dei cosiddetti crediti inesigibili. La ‘mossa’ del socio privato – leggi Stefano Gavioli – potrebbe far capire anche il…

Continua a leggere

TeAm: “Prandin scaduto non rimosso”, dice Gavioli. Ma l’ex Ad è di parere diverso

Il giorno dopo la ‘rimozione’ la partita si gioca tutta in casa del gruppo privato TERAMO – Si gioca sul cavillo statutario della scadenza del mandato in quello che è stato il colpo a sorpresa dell’assemblea dei soci della Teramo Ambiente di ieri: la rimozione dall’incarico dell’amministratore delegato Enrico Prandin da parte del patron della Comir (socio privato in TeAm), Stefano Gavioli. Il delegato a partecipare alla riunione, Andrea Bonifacio, parla di scadenza del mandato per essere trascorsi tre anni dal 2017, dalla nomina del presidente Bozzelli e dell’Ad Pelagatti…

Continua a leggere