I soci della Gst ratificano l’accordo con l’Asbuc per gli impianti di risalita

E’ stato anche chiesto il ritiro delle dimissioni del commissario liquidatore Gabriele Di Natale TERAMO – L’Assemblea dei soci della Gran Sasso Teramano, riunitosi questa mattina in Provincia, ha ratificato l’accordo sottoscritto fra ASBUC di Pietracamela e Società che prevede la concessione in ‘via temporanea delle terre gravate di uso civico sulle quali insistono gli impianti di risalita e la cabinova per un periodo di un anno e un corrispettivo di 35 mila euro”‘ La GST al momento ha versato solo sei mesi, 17 mila e 500 euro, con la possibilità…

Continua a leggere

Prati di Tivo, firmato l’accordo per i terreni. Adesso è corsa contro il tempo per riaprire gli impianti

Asbuc e commissario liquidatore della Gst siglano la concessione per 6 mesi, alla presenza del sindaco di Pietracamela, Villani. Via alle manutenzioni, a un nuovo contratto Enel ma gli O’Bellx e la sicurezza? TERAMO – Adesso la convenzione c’è, è stata firmata e un altro passo, forse quello più grande, verso la riapertura dei Prati di Tivo, è stato fatto. Il presidente dell’Asbuc, Paride Tudisco e il commissario liquidatore (in prorogatio dopo le dimissioni) della Gran Sasso Teramano, Gabriele Di Natale, hanno siglato l’accordo che, attraverso la società in liquidazione…

Continua a leggere

VIDEO/ Prati di Tivo, spiragli sulla concessione ma le manutenzioni sono in grave ritardo

Asbuc disponibile alla proroga di un anno, ma gli impianti non saranno pronti in poco tempo PIETRACAMELA – Si corre contro il tempo (ma quando mai non è stato così) ai Prati di Tivo per permettere di non perdere un’altra stagione sciistica, ma se sul fronte della concessione dei terreni di uso civico, l’Asbuc sembra aver dichiarato la propria disponibilità a concederla alla Gran Sasso Teramano perchè la ‘giri’ a Finori, c’è il nodo manutenzione in forte ritardo proprio per la mancanza, fino ad ora, della concessione… Sembra un cane…

Continua a leggere

Di Natale si è dimesso dalla Gran Sasso Teramano: torna in alto mare la soluzione per i Prati?

Il Comune di Fano Adriano insiste nella richiesta dei crediti, ricorre in appello dopo la sconfitta al Tar e fa saltare l’atto notarile di vendita a Finori TERAMO – Ancora novità negative sul futuro della Gran Sasso Teramano e sul futuro della stazione turistica dei Prati di Tivo, che si propone subito come prima novità da affrontare per il neo-eletto sindaco di Pietracamela, Antonio Villani: il commissario liquidatore della Gst (proprietaria degli impianti di risalita anche di Pratoselva), Gabriele Di Natale, ha rassegnato le sue dimissioni. Lo ha fatto nel…

Continua a leggere

Nessuna nuova offerta, salta l’asta: Prati di Tivo e Pratoselva aggiudicate a Finori

Si chiude la ‘telenovela’ per l’acquisto delle proprietà della Gran Sasso Teramano: dal rischio di fallimento al guadagno TERAMO – L’assemblea della Gran Sasso Teramano potrebbe aver scritto l’ultima parola (stavolta davvero) sulla telenovela della vendita degli impianti di Prati di Tito e di Pratoselva, approvando l’aggiudicazione definitiva alla ditta Marco Finori. Oggi doveva essere il giorno dell’eventuale asta se l’impresa dei Fratelli Persia di Crognaleto avesse manifestato (entro ieri alle 13) l’interesse a pareggiare l’ultima offerta in ordine di tempo di Finori: 1,650 milioni di euro oltre a investimenti…

Continua a leggere

La storia infinita: i Persia rilanciano per i Prati con 1,5 milioni di euro

La società di Tottea replica a Finori: aggiudicazione finalmente decisiva? TERAMO – L’estate è dietro l’angolo e ai Prati di Tivo non si sa ancora se la stagione turistica potrà contare sull’apertura della seggio-cabinovia per la Madonnina. Perchè il colpo di scena, l’ennesimo, è arrivato puntuale alla scadenza del contro rilancio stabilito dalla procedura di vendita degli impianti dei Prati e di Pratoselva di proprietà della Gran Sasso Teramano: i fratelli Persia di Tottea di Crognaleto hanno offerto la stessa somma proposta dall’imprenditore Marco Finori, aumentata della somma sborsata da…

Continua a leggere

Finori rilancia e si ‘riprende’ i Prati di Tivo: “Pago tutti i debiti della società”

L’assemblea dei soci approva la nuova proposta di acquisto degli impianti con 1,4 milioni di euro TERAMO – Marco Finori… si riprende gli impianti dei Prati di Tivo, che rischiava di perdere dopo il rilancio dell’imprenditore Renato Persia: oggi l’assemblea dei soci della Gst ha approvato la proposta del suo rilancio di un milione e 400mila euro con cui coprirebbe l’intero debito della società in liquidazione, soddisfando tutti i creditori. Adesso l’altro proponente ha tempo fino a lunedì per rilanciare a sua volta, ma nel caso dovrebbe aggiungere anche l’equivalente…

Continua a leggere

Prati di Tivo, quei 30mila euro che rimescolano le carte…

Riaperti i termini del bando dopo la proposta di un gruppo imprenditoriale locale di 930.000 euro. La palla di nuovi ai soci della Gst PIETRACAMELA – C’è una proposta migliorativa, avanzata da un gruppo imprenditoriale locale e che conosce molto bene interessi, problemi e vocazioni della montagna teramana, che rimescola le carte nella vendita degli impianti di risalita delle due stazioni sciistiche dei Prati di Tivo e di Pratoselva. Sul tavolo del commissario liquidatore Gabriele Di Natale c’è infatti una offerta di 930mila euro (di 30mila in più rispetto a…

Continua a leggere

Tutto come da copione, Prati di Tivo e Pratoselva aggiudicati a Marco Finori

La Gst ha di fatto dismesso le proprietà con l’unica offerta di 900mila euro. La Siget ha presentato osservazioni TERAMO – Due buste, una sola offerta. In attesa della convalida attraverso. la verifica della documentazione inviata, e della ratifica da parte dell’assemblea dei soci, la Gran Sasso Teramano si è disfatto delle proprietà immobili delle due stazioni dei Prati di Tivo e di Pratoselva. Nel pomeriggio sono state infatti aperte le buste della gara di vendita degli impianti di risalita e l’aggiudicazione provvisoria è andata alla ditta Finori Srl, l’unica…

Continua a leggere

“La società pubblica non ha più senso”, la Provincia ‘molla’ i Prati e Pratoselva

Il socio di maggioranza ha deciso di non ricapitalizzare la Gst. Via alla vendita TERAMO – La Gran Sasso Teramano va verso la vendita delle proprietà, vale a dire gli impianti di risalita. Come anticipato dal commissario liquidatore, Gabriele Di Natale, è in corso la predisposizione del bando che metterà in vendita gli impianti di risalita sulla base dell’offerta economica presentata dall’imprenditore (e attuale gestore) Marco Finori. Ma a dare l’impulso definitivo alla procedura di gara c’è la decisione dei soci di maggioranza della Gst (Camera di commercio al 42%,…

Continua a leggere