Prati di Tivo: la Provincia non paga, i soldi per l’Asbuc li trova Di Natale. Apertura non prima di Ferragosto?

Mentre Finori aspetta l’ok dell’Ustif per avviare le manutenzioni, gli usi civici concedono uno sconto alla Gst e il permesso sui terreni. Eppure l’Ente si era detto pronto a sborsare 30mila euro di un vecchio debito TERAMO – Prati di Tivo, apertura estiva della seggiocabinovia. Dove eravamo rimasti? Sono trascorsi altri dieci giorni dalla riunione tra il presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura, il gestore Marco Finori (che ha fatto ricorso al Consiglio di Stato, udienza di merito fissata al 13 settembre), il commissario liquidatore della Gran Sasso Teramano, Gabriele…

Continua a leggere

Prati di Tivo: prima di riaprire bisogna certificare le manutenzioni

La riunione tra Di Natale e Finori convocata da Di Bonaventura: dopo i battibecchi, un passo avanti. Ma intanto la stagione estiva corre… TERAMO – E’ partita con un battibecco questa mattina l’incontro (che doveva essere risolutivo) tra l’imprenditore e gestore temporaneo degli impianti dei Prati di Tivo, Marco Finori, il liquidatore della Gran Sasso Teramano, Gabriele Di Natale e il presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura per poi quasi arenarsi sull’interpretazione di carte e necessità di firme ulteriori. Alla fine, dopo due ore abbondanti di discussioni, tra due parti…

Continua a leggere

Prati di Tivo: trovati i soldi per i canoni, ma la convocazione di Finori slitta a lunedì

Altri tre giorni in meno sulla tabella di marcia per la riapertura: l’imprenditore è impegnato e non può rispondere alla convocazione del presidente della Provincia per ‘riprendere’ la gestione. Si farà in tempo? TERAMO – Prati di Tivo, atto terzo. Mentre il Consiglio di Stato alle 13 ha notificato a Marco Finori la conferma della sospensiva dei provvedimenti emessi nei suoi confronti dalla Gst (revoca vendita e gestione e imposizione di restituire i beni), che sostanzialmente non modifica nulla nella vicenda, l’assemblea dei soci ha trovato la soluzione per il…

Continua a leggere

Stagione estiva ai Prati, Finori può accomodarsi

L’udienza fissata al 13 settembre e la sospensiva in atto ‘revocano’ il blocco alla gestione per l’imprenditore marchigiano che resta anche custode. Servono le manutenzioni e l’affitto all’Asbuc: prova del nove sulle possibilità di riapertura della seggiocabinovia PIETRACAMELA – Apertura estiva della seggio-cabinovia dei Prati di Tivo, via libera alla ditta Marco Finori fino al 13 settembre. Nel rimbalzo di gestioni, vendite, ricorsi, appelli e sospensive, come se non bastasse quanto accaduto negli ultimi tre anni in questo spicchio di Gran Sasso tanto bello quanto vituperato, la sintesi, al 13…

Continua a leggere

Prati di Tivo, il Consiglio di Stato sposta il ‘merito’ al 13 settembre. E adesso?

Il ricorso di Finori contro la pronuncia di incompetenza del Tar: i giudici stanno decidendo sulla eventuale sospensiva. In quel caso stagione estiva ancora possibile TERAMO – Prati di Tivo, atto terzo della disfida Gst-Finori: il Consiglio di Stato, in udienza questa mattina per discutere del ricorso presentato dall’imprenditore marchigiano ‘revocato’ dalla gestione e dalla vendita degli impianti di risalita dei Prati di Tivo e di Pratoselva, ha fissato la discussione nel merito al prossimo 13 settembre. Il Tar Abruzzo, nella sentenza emessa qualche settimana fa e appellata dai legali…

Continua a leggere

Prati di Tivo, altro stop: il Consiglio di Stato concede a Finori la sospensiva che congela tutto

Bisognerà aspettare l’udienza del 12 luglio per avere il quadro della situazione più chiaro. Ma una riapertura per la stagione estiva continua ad allontanarsi PIETRACAMELA – Stagione estiva ai Prati, addio. O meglio: se tempo ne resterà a sufficienza, al massimo la seggiocabinovia potrà partire a fine luglio-primi di settembre. Il Consiglio di Stato ha concesso a Finori la tanto agognata sospensiva in attesa di discutere in udienza di merito il ricorso che l’imprenditore marchigiano ha presentato, contestando il difetto di giurisdizione sollevato dal Tar in primo grado. I giudici…

Continua a leggere

Prati di Tivo, Finori ricorre al Tar: vuole bloccare la vendita e gestire l’estate

Dopo la revoca dalla gestione da parte della Gst, l’imprenditore ritiene gli atti illegittimi e vuole impedire l’aggiudicazione vendita ai Persia. Ma mancano i permessi TERAMO – Chi credeva che la strada verso una soluzione positiva e a breve tempo della vendita degli impianti di risalita dei Prati di Tivo e di Pratoselva fosse in discesa, potrebbe restare deluso dall’ultimo colpo di scena, anche se da più parti ipotizzato e anzi atteso. Alla vigilia dell’aggiudicazione dei beni, prevista per il prossimo 26 maggio, agli imprenditori Ottavio e Renato Persia, sulla…

Continua a leggere

VIDEO/ Prati di Tivo: “Siamo noi gli ostaggi, vadano via se sono incapaci di gestire gli impianti”

I sindaci di Pietracamela e Fano, Asbuc e operatori contro il presidente della Provincia: “Si riapra il bando per la vendita, chi risarcirà gli albergatori?” TERAMO – Stavolta le tante polemiche, le rivendicazioni, le giuste rimostranze e preoccupazioni sono venute fuori e non sono rimaste dietro le quinte. A fare da capofila della ‘rivolta’ per lo stallo che rischia di portare a morte la stazione turistica dei Prati di Tivo e con sè anche Pratolseva, sono stati i sindaci, Antonio Villani e Luigi Servi. Con loro il ‘popolo’ dei Prati,…

Continua a leggere

VIDEO/ Ai Prati il clima è tornato ‘caldo’. L’Asbuc replica: “Di Bonaventura offende un territorio”

Tudisco annuncia lo sblocco della concessione alla Gst per un anno. Il neo sindaco Villani: “Io garante ma tutti facciano fronte comune” TERAMO – Non si fa attendere la replica dell’Asbuc alle dure parole del presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura, che aveva parlato ai microfoni di R115 sostenendo che “un gruppo di persone tiene in ostaggio i Prati di Tivo”, minacciando di smontare la seggiocabinovia e di spostarla a monte Piselli. Il presidente dell’Amministrazione separata degli Usi civici, Paride Tudisco, spiega: “Voglio tranquillizzare il presidente che la concessione per…

Continua a leggere

La storia infinita: i Persia rilanciano per i Prati con 1,5 milioni di euro

La società di Tottea replica a Finori: aggiudicazione finalmente decisiva? TERAMO – L’estate è dietro l’angolo e ai Prati di Tivo non si sa ancora se la stagione turistica potrà contare sull’apertura della seggio-cabinovia per la Madonnina. Perchè il colpo di scena, l’ennesimo, è arrivato puntuale alla scadenza del contro rilancio stabilito dalla procedura di vendita degli impianti dei Prati e di Pratoselva di proprietà della Gran Sasso Teramano: i fratelli Persia di Tottea di Crognaleto hanno offerto la stessa somma proposta dall’imprenditore Marco Finori, aumentata della somma sborsata da…

Continua a leggere